Home Animali I pericoli più comuni del giardino per i cani

I pericoli più comuni del giardino per i cani

0
I pericoli più comuni del giardino per i cani

Per tutti i proprietari di cani, trascorrere del tempo all’aperto con il proprio animale domestico è uno dei piccoli piaceri della vita. Che si giochi con una pallina o con un giocattolo, o semplicemente si goda il sole, si possono trascorrere dei bei momenti in giardino con il proprio cane. Ma ci sono dei pericoli per i cani da conoscere nel proprio giardino. I pericoli per i cani nel proprio giardino possono rendere il cane malato o causare un incidente. Sia che si tratti di piante tossiche, piscine, fontane o bacini, è importante conoscere i rischi per il proprio compagno a quattro zampe. Ecco alcuni dei pericoli più comuni per i cani nei giardini.

Piante e fiori tossici

Alcune delle piante e dei fiori più comuni nei giardini e nei cortili sono in realtà tossici per i cani, e a volte anche per gli esseri umani. Questi includono l’ortensia, la cicuta, il sumac velenoso, la digitale, i tulipani, i narcisi e i crisantemi. Se il proprio cane ha ingerito una pianta tossica, è probabile che presenti almeno uno o due di questi sintomi. Ma se si pensa che il cane abbia mangiato una pianta tossica, non si deve aspettare che compaiano i sintomi. Bisogna portarlo dal veterinario il prima possibile.
– Vomito
– Sfregamento delle ghiandole salivari
– Diarrea
– Tremori
– Dolore
– Difficoltà a respirare o a deglutire
– Crisi epilettiche
– Anomalie del ritmo cardiaco

Prima di pianificare il proprio giardino, si consiglia di consultare la nostra guida sulle peggiori piante per i proprietari di animali domestici.

Pesticidi ed concimi

Molte persone utilizzano pesticidi e concimi per curare il proprio giardino, ma possono essere dannosi per i cani. L’ingestione di un pesticida da parte di un cane può essere pericolosa, così come l’irritazione della pelle. Se si pensa che il proprio cane abbia ingerito un pesticida o un concime, o se presenta uno dei sintomi elencati di seguito, è importante portarlo dal veterinario il prima possibile.

– Vomito
– Sfregamento delle ghiandole salivari
– Diarrea
– Respiro rapido o difficoltà a respirare
– Confusione o letargia
– Tremori
– Irritazione della pelle/schizzi/ustioni
– Dilatazione delle pupille
– Grattarsi gli occhi o il viso
– Crisi epilettiche

Strumenti ed attrezzature da giardinaggio

Gli strumenti e le attrezzature da giardinaggio potrebbero non essere tossici, ma possono sicuramente ferire il proprio cane. Spesso, gli strumenti hanno dei bordi affilati che possono essere pericolosi, o sono pesanti e possono cadere sul proprio cane e ferirlo. E poi ci sono gli strumenti elettrici da giardinaggio, che possono anche ferire il proprio cane. I cani possono tagliarsi con strumenti affilati. Con strumenti come le motoseghe, possono essere feriti ancora più gravemente. L’elettrocuzione è anche un problema quando si tratta di attrezzi ed apparecchiature elettriche, e il proprio cane può anche bruciarsi con gli strumenti da giardinaggio. È meglio tenere gli strumenti e le altre attrezzature sotto chiave quando non si utilizzano. Questo potrebbe salvare la vita del proprio cane, o almeno evitargli una costosa visita dal veterinario.

Piscine e fontane

Molti cani amano passare del tempo in e intorno all’acqua, ma questo può anche essere pericoloso. I cani possono annegare nelle piscine del giardino e nei laghetti – anche se amano essere in acqua e sono abituati, il gioco non vale la candela. Le acque del giardino presentano anche un rischio di infezione. I cani possono contrarre la leptospirosi, la pitiocosi, la giardiasi e la criptosporidiosi, tra le altre infezioni, giocando nei laghetti e nelle piscine. E poi ci sono le alghe blu. Anche conosciute come cianobatteri, le alghe blu possono essere dannose per i cani (e gli esseri umani) se entrano in contatto con esse. Possono causare vomito, diarrea, problemi epatici e renali, difficoltà respiratorie ed effetti sul cuore e sulla pressione sanguigna.

Fauna ed insetti

Gli insetti e altri animali selvatici che si trovano spesso nei giardini e nei cortili possono essere dannosi per i cani. Il proprio cane può prendere le zecche – piccoli acari che si nutrono di sangue – o essere punto da api o vespe nel giardino. Le zecche possono trasmettere malattie come la malattia di Lyme, un’infezione batterica che colpisce sia i cani che gli esseri umani. Oltre agli insetti, animali come i serpenti possono essere pericolosi. Ci sono diversi serpenti velenosi negli Stati Uniti, e i morsi di serpente possono causare gravi problemi di salute, o addirittura la morte. Anche se ci sono diversi potenziali rischi nel giardino – compresi questi comuni pericoli per i cani – non è molto difficile tenerli al sicuro. Assicurarsi che gli strumenti e l’attrezzatura siano fuori dalla portata, vigilare sul proprio cucciolo vicino alle estensioni d’acqua e tenere d’occhio le piante e la fauna del proprio giardino. E in caso di dubbio, è sempre meglio consultare un veterinario. Si ha voglia di uscire con il proprio cucciolo questa primavera? Date un’occhiata ai nostri migliori consigli per rendere accogliente il proprio giardino per gli animali domestici e ai nostri consigli sulla sicurezza per il giardinaggio.